Sai cos’è la mood board?

Nel mondo del design e della progettazione ormai non si può fare a meno di creare una MOODBOARD, ma cosa significa? Partiamo dalla traduzione letterale: Mood in inglese vuol dire umore e board tavola. Quindi? In parole spicciole è una serie di immagini, oggetti e qualsiasi cosa a cui il designer si è ispirato in fase di progettazione. La facilità di rappresentazione e dell’identità del progetto, ecco cos’è questa magica tavola!
Il meccanismo della mood board funziona un pò come le mappe mentali, mettendo insieme tanti elementi diversi ( fra di loro collegati) portano poi a qualcosa di più semplice da definire. Il segreto principale è usare immagini esplicative, perchè si sa che il nostro cervello è amante delle immagini e le interpreta immediatamente.
Molto spesso questo tipo di approccio serve non solo al cliente per la rappresentazione del progetto, ma anche al designer per trovare i giusti comandi di ispirazioni prima di andare a progettare.
Nella mood board vanno inseriti più informazioni possibili, utili al cliente, nella spiegazione del progetto.
Una moodboard usata da una fashion stylist per presentare una collezione di moda è diversa da quella di un web designer che racconta il layout di un sito Internet. Studiare una campagna di comunicazione è diverso dall’immaginare l’arredamento di una casa, a prescindere da cosa serve la mood board lo scopo della creazione rimane uguale ecco perchè sono importanti questi 2 passaggi:

– coinvolgere i propri committenti
– facilitare la comprensione di un concept

Partendo da questo e avere bene in mente chi è il cliente e qual’è il tuo progetto sicuramente non sbaglierai!
Tra i nostri progetti potrai trovare alcuni esempi di moodboard.

Il link di esempio lo trovi qui sotto

http://www.project613.it/portfolio_page/progettazione-appendiabiti-per-porada-design/

Esempio di realizzazione mood board